Domenica 28 Febbraio | Terra e cielo tra parchi ed aerei

In San Donato Mil.se (Mi) alcuni cittadini
(conosciuti come “LA COMPAGNIA DEL
PEDALE”)
con la voglia di fare un giro in bicicletta senza fretta per
rilassarsi nel tempo libero e per il piacere di stare in compagnia, fanno delle
ciclopasseggiate (*) dove la
partecipazione gratuita è libera e aperta a tutti. I
n caso di pioggia la gita
verrà rimandata.

PROGRAMMA:

Ritrovo: ore 13,45 piazza Pieve (laghetto parco v. Emilia) S. Donato Mil.se.

Partenza: ore 14,00 con arrivo in via Caviaga (al
capolinea MM3) alle 14,15 dove si aggregherà il gruppo di Milano.

Ritorno: al luogo di partenza previsto alle ore 17,30

ITINERARIO: ciclabili v. Emilia – De Gasperi – Capolinea
MM3 – ponte Lambro – Linate – Monluè – parco Forlanini – aereoporto – anello
ciclabile lago Idroscalo (sosta) – sterrarto recinzione pista aerei – e
ritorno. 

Vedi cartina percorso Link: 
<http://maps.google.com/maps/ms?ie=UTF8&hl=it&msa=0&msid=103411252886809990306.0004622bd3d22c74ef5ca&z=12>

 

Percorso di 29 Km: 100% pianura; Fondo: 90%
asfalto,10% sterrato.

Bici consigliate: Ibrida, MTB.

Difficoltà: * Facile.

Prevista sosta per cioccolata calda bar idroscalo.

Ciclogita
suggerita da fausto_conio@yahoo.it  cell. 3386030515 (attivo il giorno
della gita ed il precedente)

 

PUNTI DI INTERESSE:

 

 Monluè isolato tra la tangenziale e il
Lambro, fu sede di un fiorente centro monastico fondato nel duecento dagli
Umiliati di Santa Maria di Brera. La località era chiamata “Mons Luparium” a
causa dei lupi che infestavano la zona. Divenuto verso i primi del ‘900 tenuta
agricola del Pio Albergo Trivulzio, a partire dagli anni ’60 rimane ai margini
dell’espansione urbana e viene progressivamente abbandonato dalla maggior parte
degli abitanti. Il parco, realizzato negli anni ’70, si sviluppa intorno agli
edifici rurali di cui si conserva l’ampia corte, il mulino e la chiesa di San
Lorenzo eretta alla fine del 1200, in stile romanico-gotico.

 – Parco Forlanini  fu progettato dagli architetti Mercandino e Beretta,
nel lato nord est si trova il laghetto Salesina, alimentato sia da acque di
falda che da acque meteoriche. circondato da una vegetazione di latifoglia,
ottimo habitat per pesci e uccelli acquatici. Il Parco include anche un gruppo
di cascine, in parte abitate e acquisite dal Comune: la Cascina Villalanda
(probabilmente residuo di un paese medievale), le contigue Cascina Case Nuove e
Cascina Cavriana, antico nucleo rurale di cui si hanno notizie dal 1014 e di
proprietà fino agli anni ’70 dell’Ospedale Maggiore. L’emblema dell’Ospedale,
la colomba col ramoscello d’ulivo, è infatti ancora visibile su un portico
seicentesco a tre arcate. Sul lato ovest è presente il Mulino Codovero.

 Idroscalo  nel 1927 per potenziare l’aeroporto Taliedo allora ubicato
di fianco all’attuale v. Mecenate ed a seguito di una legge che obbligava le
regioni alla costruzione di un idroporto (solo Milano l’applicò) si affidò la
realizzazione alla ditta Lucchini ( già presente con una cava) che l’avrebbe
effettuata gratuitamente in cambio della vendita del materiale estratto. Venne
inaugurato nel 1934 con i campionati di canottaggio.

 

 

 

This entry was posted in appuntamenti, biciturismo. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *